Imprenditoria femminile e giovanile. Pubblicato il decreto per la concessione delle agevolazioni su tutto il territorio nazionale

Il 5 settembre è stato pubblicato in Gazzetta il decreto per la concessione delle agevolazioni volte a sostenere le micro e piccole imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile, in tutto il territorio nazionale.

Leggi tutto: Imprenditoria femminile e giovanile. Pubblicato il decreto per la concessione delle agevolazioni...

Split Payment Silvestrini (Cna): “I numeri del Mef confermano che è un maxi drenaggio di liquidità vitale per le imprese. In sette mesi sottratti oltre 2.553 milioni. Va abolito al più presto”

“Lo Split Payment sta funzionando alla perfezione. Purtroppo. Lo confermano i dati diffusi dal Mef sulle entrate tributarie erariali nei primi sette mesi dell’anno. Tra gennaio e luglio le entrate Iva derivanti dallo Split Payment hanno permesso una crescita delle entrate Iva di 1.450 milioni.

Leggi tutto: Split Payment Silvestrini (Cna): “I numeri del Mef confermano che è un maxi drenaggio di...

Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione

Il Mercato Elettronico della PA

www.acquistinretepa.it

Il Mercato Elettronico della PA (MEPA) è uno strumento di eProcurement pubblico, avviato nel 2000 e gestito da Consip S.p.A. per conto del Ministero Economia e Finanze, avente il fine di promuovere un nuovo modello per l’ottimizzazione degli approvvigionamenti pubblici.

In particolare, il MEPA è un mercato interamente virtuale in cui le Amministrazioni acquirenti ed i potenziali Fornitori si incontrano, negoziano e perfezionano on-line contratti di fornitura legalmente validi grazie all’utilizzo della firma digitale.

Sul MEPA, per valori inferiori alla soglia comunitaria, le PA possono cercare, confrontare ed acquisire i beni ed i servizi proposti dalle aziende “abilitate” a presentare i propri cataloghi sul sistema, nel rispetto di formati standard e secondo le regole e le condizioni definite da Consip per ciascun bando merceologico di abilitazione.

Gli acquisti della PA possono essere effettuati secondo 3 modalità:

  • Ordine diretto (ODA):acquisto diretto da catalogo, in base alle offerte pubblicate dai fornitori;
  • Richiesta di offerta (RdO):modalità di negoziazione grazie alla quale l’Amministrazione può richiedere ai fornitori, selezionandoli liberamente, offerte personalizzate sulla base di specifiche esigenze;
  • Trattativa diretta: modalità di negoziazione, semplificata rispetto alla RDO, rivolta ad un unico operatore economico.

Vai nel sito e guarda: tutte le PA che utilizzano il MEPA per i propri acquisti

Il quadro normativo di riferimento

DPR 101/2002: ha introdotto il Mercato Elettronico della P.A. quale nuovo strumento d’acquisto, utilizzabile da tutte le P.A., per approvvigionamenti di importo inferiore alla soglia comunitaria.

Legge Finanziaria 2007: tutte le Amministrazioni statali centrali e periferiche sono tenute a far ricorso al Mercato Elettronico della P.A.

D.L. 52/2012: l’art. 7 co. 2 estende l’obbligo di adesione al Mercato Elettronico della PA a tutte le Amministrazioni pubbliche

D.L. 95/2012: l’art. 1 prevede la nullità dei contratti e stabilisce per la violazione l’illecito disciplinare e la responsabilità amministrativa-

Legge di Stabilità 2016:

-      articolo 1 co. 502 e 503: gli acquisti sotto i 1.000 euro, a partire dal 1° gennaio 2016, non ricadono più nell’obbligo di approvvigionamento telematico;

-      -articolo 1 co. 5: gli strumenti di acquisto e di negoziazione messi a disposizione da Consip possono avere ad oggetto anche i lavori di manutenzione.


I vantaggi per le imprese nell’utilizzo del MEPA

  • utilizzo gratuito piattaforma;
  • utilizzo gratuito del servizio di fatturazione elettronica: le PMI abilitate al MEPA possono usufruire del servizio di fatturazione elettronica (e conservazione sostitutiva), anche per transazioni non effettuate nel MEPA;
  • ampliamento del mercato potenziale nell’ambito della PA, della visibilità della propria offerta e rafforzamento della presenza a livello territoriale;
  • diminuzione di tempi e costi di vendita derivante dalla riduzione dei costi di intermediazione e di gestione del processo di vendita
  • garanzia di maggior trasparenza nelle procedure di gara grazie anche ad una autoregolamentazione spontanea dell’offerta in cui “tutti vedono e si confrontano con tutti”;
  • aggiornamento della propria offerta: è sempre possibile modificare il proprio catalogo, aggiungere o togliere offerte, modificare prezzi e condizioni, ecc.

Vai nel sito e guarda: quali imprese già utilizzano il MEPA per vendere alle PA

Cosa puoi vendere con il MEPA

Possono richiedere l’abilitazione al Mercato Elettronico tutte le imprese che abbiano prodotti presenti nei capitolati tecnici dei bandi pubblicati nel MEPA.

I bandi si riferiscono alle seguenti categorie merceologiche:

  1. Arredi e complementi di arredo
  2. Beni e servizi ICT
  3. Beni e servizi per la Sanità
  4. Cancelleria ad uso ufficio e didattico
  5. Carburanti combustibili lubrificanti e liquidi funzionali
  6. Conduzione e manutenzione impianti Termoidraulici e di Condizionamento
  7. Facility Management Urbano
  8. Farmaci Vaccini, Emoderivati e Soluzioni Infusionali
  9. Fonti rinnovabili
  10. Formazione
  11. Materiale elettrico
  12. Materiale igienico sanitario
  13. Mobilità e monitoraggio
  14. Prodotti accessori e materiali di consumo per l'ufficio
  15. Prodotti alimentari
  16. Prodotti, materiali e strumenti per Manutenzioni, Riparazioni ed Attività operative
  17. Servizi di igiene ambientale
  18. Servizi di Informazione, Prodotti Editoriali e Servizi Connessi
  19. Servizi di logistica
  20. Servizi di manutenzione degli  impianti antincendio
  21. Servizi di manutenzione impianti elettrici
  22. Servizi di manutenzione impianti elevatori
  23. Servizi di raccolta e recapito degli invii postali
  24. Servizi per eventi
  25. Soluzioni per la scuola: MEPI
  26. Servizi sociali
  27. Servizi di raccolta, trasporto e trattamento dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)
  28. Servizi di supporto alle attività delle Pubbliche Amministrazioni
  29. Servizi di valutazione della conformità
  30. Servizi professionali
  31. Lavori di manutenzioni edili
  32. Lavori di manutenzioni stradali, ferroviarie ed aeree
  33. Lavori di manutenzioni idrauliche, marittime e reti gas
  34. Lavori di manutenzioni impianti
  35. Lavori di manutenzioni ambiente e territorio
  36. Lavori di manutenzioni dei beni del patrimonio culturale
  37. Lavori di Manutenzione – Opere specializzate

Il 1° luglio 2016 sono stati pubblicati nuovi bandi aventi ad oggetto “Lavori di manutenzione”, ordinaria e straordinaria, nel settore dei lavori pubblici:

Vai nel sito e guarda: tutti i beni e servizi per cui puoi richiedere l’abilitazione

Cosa devi fare per abilitarti al MEPA

Condizione necessaria per potersi abilitare è offrire un bene/servizio tra quelli presenti all’interno dei capitolati tecnici dei bandi pubblicati, o effettuare un lavoro di manutenzione, ordinaria o straordinaria. Occorre inoltre avere un PC, la connessione ad Internet e la firma digitale.

Per aiutare le imprese ad abilitarsi, Consip e CNA Brindisi hanno attivato sul territorio uno Sportello al quale le imprese possono rivolgersi per ricevere spiegazioni sulle modalità di utilizzo del MEPA, presentare la domanda di abilitazione ed essere assistite, anche in seguito, per operare in tale mercato virtuale.

Il nostro sportello Mepa:

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel. 0831.511625

indirizzo: via Tor Pisana 102, Brindisi

Le imprese che vogliono abilitarsi presso lo Sportello devono essere munite di:

  • Kit di firma digitale del Legale rappresentante e pin: Smart Card e relativo lettore compatibile con la firma; ovvero Business Key;
  • Visura camerale, per indicare i dati identificativi dell'impresa: sede legale, dati del registro imprese, Amministratori, Poteri, oggetto sociale.
  • Dati di Iscrizione all’INPS per indicare la Matricola aziendale INPS;
  • Dati di Iscrizione all’INAIL per indicare il Codice Ditta INAIL e la Posizione Assicurativa Territoriale - P.A.T.;
  • CCNL applicato ed il Settore;

Verranno richieste inoltre le seguenti dichiarazioni:

Verranno richieste inoltre le seguenti dichiarazioni

  • Fatturato specifico relativo all'anno precedente la richiesta;
  • Un catalogo con i prodotti che si vogliono inserire in quello on-line, laddove presente

Vai nel sito e guarda: tutti i beni e servizi per cui puoi richiedere l’abilitazione

 

 

Occupazione. Stime Istat: +1,1% rispetto a un anno fa

Il tasso di disoccupazione a luglio è pari al 12,0%, in calo di 0,5 punti percentuali sul mese precedente e di 0,9 punti nei dodici mesi. Lo rileva l'Istat nelle stime. Il ribasso arriva dopo due aumenti e porta il tasso ai minimi da due anni esatti (era al 12% nel luglio 2013).
Il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) a luglio è pari al 40,5%, in calo di 2,5 punti percentuali sul mese precedente e di 2,6 punti su base annua. Si tratta del tasso più basso dal luglio del 2013.

Leggi tutto: Occupazione. Stime Istat: +1,1% rispetto a un anno fa

RC Auto Piena soddisfazione CNA per le modifiche in Commissione alla Camera al Ddl Concorrenza

“Siamo pienamente soddisfatti delle modifiche apportate in Commissione alla Camera, al disegno di legge Concorrenza, sulla RC Auto”. Lo ha dichiarato Franco Mingozzi, Presidente di CNA Autoriparazione. “Le modifiche approvate – prosegue Mingozzi – hanno raccolto le nostre istanze fondamentali: l’abrogazione del divieto di cessione del credito e la libertà di scelta dell’automobilista della carrozzeria di fiducia. Altrettanto importante, è la previsione da noi auspicata, di aprire un tavolo di confronto con tutti i soggetti convolti: associazioni imprenditoriali, Assicurazioni e Consumatori”.

Leggi tutto: RC Auto Piena soddisfazione CNA per le modifiche in Commissione alla Camera al Ddl Concorrenza

Via libera di Camera e Senato alla fatturazione elettronica. Soddisfazione della CNA

Soddisfazione della CNA per il via libera delle Commissionifinanza della Camera e del Senato alla fatturazione elettronica, non obbligatoria e completamente gratuita, che permette alle imprese la riduzione degli oneri amministrativi tributari.

Leggi tutto: Via libera di Camera e Senato alla fatturazione elettronica. Soddisfazione della CNA

RcAuto. Cna Autoriparazione: “Grande soddisfazione per il parere della Commissione Giustizia della Camera che riconosce le ragioni dei carrozzieri”

Cna Autoriparazione esprime grande soddisfazione per la piena sintonia tra le proprie valutazioni, manifestate anche in sede di audizione, e il parere della Commissione Giustizia della Camera sul Ddl Concorrenza, in materia di RC Auto.

Leggi tutto: RcAuto. Cna Autoriparazione: “Grande soddisfazione per il parere della Commissione Giustizia...

Tracciabilità dei rifiuti: il bando Consip è ancora SISTRI. Rete Imprese Italia: “Fare chiarezza sul nuovo bando Sistri ”

Tracciabilità dei rifiuti: il bando Consip è ancora SISTRI

Un capitolato di 260 Milioni di euro, che ha ad oggetto la piattaforma già esistente e che si basa sull'attuale impianto normativo. Queste le principali preoccupazioni di Rete Imprese Italia rispetto al bando di pre qualifica SISTRI appena pubblicato da CONSIP.

Leggi tutto: Tracciabilità dei rifiuti: il bando Consip è ancora SISTRI. Rete Imprese Italia: “Fare chiarezza...

Autotrasporto, deduzioni fortetarie per l'anno 2015. CNA-Fita

Si riporta di seguito informativa inviataci da Mauro Concezzi, Responsabile Nazionale CNA Fita sulle novità in tema di  deduzioni forfetarie (spese non documentabili) riconosciute per l’anno 2015.

Leggi tutto: Autotrasporto, deduzioni fortetarie per l'anno 2015. CNA-Fita

Libero mercato elettrico Rete Imprese Italia: preoccupazione per la proposta dell’Autorità per l’energia di rimuovere la tutela elettrica a partire dal 2016

Preoccupazione di Rete Imprese Italia per le parole espresse questa mattina, nel corso della relazione annuale, dal Presidente dell’Autorità per l’energia, Guido Bortoni. Non si comprende come mai, - si legge in una nota - mentre è in corso l’iter di conversione del DDL Concorrenza, in cui si prevede la rimozione della tutela elettrica a partire dal 1° gennaio 2018, il Presidente Bortoni, abbia proposto l’avvio di questo processo, per le piccole imprese, già a partire dal 2016.

Leggi tutto: Libero mercato elettrico Rete Imprese Italia: preoccupazione per la proposta dell’Autorità per...

BANNER BOX- 300x250-TOTALE

button become member

ENTRA IN CNA 

Scopri i vantaggi di essere Azienda associata

banner GG piccolo

 Cittadini-card

 Scopri le agevolazioni per i cittadini

Interreg-teleicce-2-1

LOGO INTERREG ECSYT

Segreteria CNA Brindisi

Via Tor Pisana 102
72100 Brindisi 

TEL. 0831.51 16 25 - 51 70 35 (Centralino)
FAX 0831.51 70 47

E MAIL: info@cnabrindisi.com  

Seguici sui social

Il sito cnabrindisi.com si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Se accedi a un qualunque elemento sottostante acconsenti a utilizzarli. Maggiori informazioni